Archive for the ‘Sex’ Category

Gaia scienza

gennaio 7, 2010

Citato da: La Palestra 7 gennaio 2010

Papa: “La scienza da sola non basta a comprendere la realtà.” Ma è sufficiente per smascherare chi, da sempre, sfrutta le paure e le sofferenze della gente per rinforzare la casta clericale ponendola su di un piano privilegiato di esenzioni da obblighi dovuti allo Stato in cui vivono e di cui sfruttano i servizi, avendo così una decisiva influenza non solo sul comportamento individuale della gente, ma addirittura sulle decisioni politiche ed economiche di un paese, facendosi scudo della schiera di fedeli il cui modo di pensare e la cui libertà di comportamento viene plasmata sin dall’infanzia dapprima con l’educazione nelle scuole, poi con quella nelle ore di catechesi, fino ad arrivare alla diffusione mediatica tramite giornali di proprietà e intere trasmissioni in tv. Amen. (Alessandro Cai)

Annunci

Cammelli

febbraio 23, 2006

aghi

Ho passato una vita pensando ai cammelli che passano attreverso le crune degli aghi per scoprire oggi che è un grossolano errore di traduzione. Nella versione originale “camel” indica una grossa fune.

P0550 n0n 3SS3R3 D’acc0rD0 C0n T3, MA D1F3ND3R0′ F1n0 A11’U1T1M0 1L 2 D1R1TT0 DI 5TAR3 71TT0!

febbraio 20, 2006

Daniele Luttazzi:

POSSO NON ESSERE D’ACCORDO CON TE, MA DIFENDERO’ FINO ALL’ULTIMO IL TUO DIRITTO DI STARE ZITTO!

Che non sono le vignette a insultare Maometto, ma i terroristi che esplodono in suo nome.
Che le vignette anti-semite pubblicate quotidianamente in Egitto e in Arabia Saudita sfruttano stereotipi di gran lunga più offensivi di quelli utilizzati per l’occasione dai vignettisti danesi.
Che i direttori dei giornali arabi, invocando anch’essi la “libertà d’espressione”, continuano a pubblicarle.
Che non per questo i vignettisti arabi devono temere per la loro vita.

Che non pubblicare le vignette perché questo potrebbe scatenare la violenza degli integralisti significa subire la loro violenza.
Che la comunità islamica deve isolare gli imam radicali.

Che l’uomo sta bene quando non ha bisogno di religioni che lo proteggano dal dubbio e dalla paura.
Che il messaggio delle religioni è: la sofferenza eterna attende tutti coloro che mettono in discussione l’amore infinito di Dio.
( Credi o muori. -Grazie, Signore, per tutta questa scelta.- )
Che, da un punto di vista antropologico, non puoi avere una religione senza un nemico.
Che la ragione sociale delle religioni è dare ai fedeli un senso di superiorità rispetto a un nemico immaginario.
Che i sacerdoti difendono il loro potere quando viene minacciato.

Oppio, oppio, oppio…

febbraio 19, 2006

“la miseria religiosa è in un senso l’espressione della miseria reale. La religione è il sopiro della creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di situazioni in cui lo spirito è assente. Essa è l’oppio dei popoli” (C. Marx, Introduzione a Per la critica della filosofia del diritto di Hegel)

Evviva la rivoluzione francese.

I polli siamo noi

febbraio 17, 2006

Senza giri di parole Beppe ci azzecca ancora una volta:

Siamo sicuri che i polli siano quelli in gabbia?

Mangiate polli se non volte fare i polli.